«Un italiano vale 342mila euro». Istat senza pietà: «Ultimi tra i big Ocse»

Posted on in Politica e lingue 23 vedi

«Un italiano vale 342mila euro». Istat senza pietà: «Ultimi tra i big Ocse»

 

«Un italiano vale 342.000 euro». L’Istat per la prima volta stima il capitale umano. E, come al solito, siamo la maglia nera dei big Ocse.                                                                

 

SOLO 342MILA EURO

«Il capitale umano di ciascun italiano equivarrebbe a circa 342mila euro». Lo stima l’Istat, che diffonde per la prima volta «informazioni sperimentali circa il valore monetario attribuibile allo stock del capitale umano», cioè la capacità di generare reddito. La cifra, riferita al 2008, riguarda le attività di mercato.

 

ITALIA INDIETRO RISPETTO AI BIG OCSE

L’Italia sconta «un rilevante gap in termini di stock di capitale umano» rispetto ai «principali Paesi Ocse». Lo constata l’Istat nella ricerca dedicata al capitale umano. Anche se l’aggiornamento dei dati validi per il confronto internazionale si ferma al 2006, si tratta comunque di stime nuove, diffuse per la prima volta.

 

Ecco che l’Italia è ultima tra Stati Uniti, Canada, Regno Unito, Francia e Spagna, ovvero tra gli stati che hanno aderito al progetto Human Capital dell’Ocse. Nel 2006 quindi «l’Italia presenta una più bassa incidenza di capitale umano sul Pil nominale: 8,8 volte il Pil contro le oltre 11 volte della Spagna o le 10 volte e mezzo degli Stati Uniti». Anche se, prosegue l’Istat, nel decennio compreso tra il 1998 e il 2008 in Italia si è osservata una crescita, dovuta all’aumento del tasso di occupazione e del livello d’istruzione della popolazione, fondamentale per misurare il capitale umano.

Fonte il mattino.it

 




0 Comments

No comments yet
Leaving the first to comment on this article.
You need or account to post comment.