Sentenza Ticino, Giorgio Pagano: “Italiano più tutelato in Svizzera che in Italia e UE”

Posted on in Politica e lingue 36 vedi

Sentenza Ticino, Giorgio Pagano: “Italiano più tutelato in Svizzera che in Italia e UE”
Dichiarazione del Segretario dell’associazione radicale "Esperanto".

“L’italiano è più tutelato in Svizzera che in Italia e nell’Unione Europea”, dichiara il Segretario dell’ERA Giorgio Pagano.
“E’ davvero impressionante apprendere come, negli stessi giorni in cui la nostra lingua viene esclusa illiberalmente dai brevetti europei e, grazie alla Gelmini, non potrai insegnare in Italia se non hai il B2 certificato in lingua inglese, in Ticino invece viene accettato il ricorso di un docente italiano che era stato escluso a priori da un concorso per la mancata conoscenza delle altre due lingue nazionali.
La clausola dei requisiti linguistici è stata considerata dal Tribunale ‘discriminatoria’: un termine da noi poco usato in materia di lingue, dato che, in occasioni come quella dei brevetti, ci discriminiamo da soli e chiediamo agli altri di parlare solamente in inglese”, commenta Giorgio Pagano.“Vediamo come in Svizzera, dove il trilinguismo è nazionale, si rispetta la democrazia linguistica, mentre in Europa, dove il trilinguismo è imposto, avviene purtroppo il contrario.
La sentenza del Ticino dovrebbe farci riflettere sulla nostra politica linguistica a livello nazionale ed europeo”, conclude Pagano.




0 Comments

No comments yet
Leaving the first to comment on this article.
You need or account to post comment.