I Radicali interrogano il Ministro dell’Università e della Ricerca

Posted on in L'ERA comunica 28 vedi

I privilegi di chi lavora al CERN nascosti in una legge pubblicata sulla GU esclusivamente in inglese con obbligo, in italiano agli italiani però, di rispettarla e farla rispettare. I Radicali interrogano il Ministro.

“Siamo rimasti letteralmente allibiti – ha dichiarato Giorgio Pagano, Segretario dell’associazione radicale “Esperanto” anche a nome dei Senatori Radicali Perduca e Poretti che hanno presentato oggi apposita interrogazione – nello scoprire, sulla Gazzetta Ufficiale Italiana del 4/2/2008, che ormai l’inglese viene utilizzato per nascondere ai cittadini italiani i privilegi di nuove caste, segnatamente gli operatori del CERN, salvo però a dire agli italiani nella loro lingua che quella Legge n° 12 del 07/01/2008 però, della quale non possono sapere nulla perché in inglese, devono rispettarla e farla rispettare.

Tale Legge reca ratifica ed esecuzione del Protocollo sui Privilegi e Immunità dell’Organizzazione Europea per la Ricerca Nucleare (CERN). Protocollo che consta di 27 articoli volti ad estendere i privilegi e le immunità, garantiti all’Organizzazione Europea Internazionale e a tutti i Paesi Membri dell’Organizzazione. L’articolo 3 recita ” la presente legge, munita del sigillo dello Stato, sarà inserita nella raccolta ufficiale degli atti normativi della Repubblica Italiana ed è fatto obbligo a chiunque spetti diosservarla e di farla osservare come legge dello Stato”. Come radicali – ha proseguito Giorgio Pagano – abbiamo chiesto, grazie ai due Senatori radicali Perduca e Poretti, che il Ministro dell’Istruzione, Università e Ricerca ci venga a rispondere in relazione a quali normative e leggi fa riferimento l’obbligo agli italiani di rispettare e far rispettare una legge disponibile esclusivamente in inglese e se Governo e Istituzioni intendano provvedere a riparare la non trasparenza informativa nonché la discriminazione linguistica nei confronti dei cittadini italiani attraverso una versione in lingua italiana del Protocollo in questione.

[addsig]



0 Comments

No comments yet
Leaving the first to comment on this article.
You need or account to post comment.