"Gli inglesi imparino il gaelico"

Posted on in Politica e lingue 26 vedi

La Nazione, 19/1/2003

Irlanda/ Iniziativa Antiglobal nell’Eire:

una penisola riservata a chi parla l’antica lingua celtica irlandese

“Gli inglesi imparino il gaelico”

di Margherita Moscogiuri

Il Gaelico e’ un astruso linguaggio celta che per di piu’ ha complicate diramazioni anche in Gran Bretagna, vedi Scozia e Galles. La variante piu’ radicata e’ comunque quella irlandese, tant’e’che l’Eire lo vanta come lingua nazionale. Nella repubblica d’Irlanda gli inglesi sono ancora considerati Sassoni, quindi stranieri, se non nemici. E, remando contro la decantata globalizzazione di lingue, usi e costumi, l’Irlanda torna alle origini, cominciando a destinare 100 km della sua costa piu’ scenica e turisticamente appetibile solo a chi parla gaelico.

Per una volta dalla parte dei discriminati razialmente, gli inglesi sono inorriditi al progetto di 126 pagine della risoluzione di legge della Contea di Galway, nella penisola di Connemara, che prevede insediamenti urbani e relativo sviluppo edilizio solo per chi e’ linguisticamente edotto nell’antico irlandese. Mossa protezionista per le radici locali e per tagliare fuori indesiderati “inquilini”, la regione “Gaeltach” intorno a Carna, centro che diffonde anche notiziari in gaelico, sfida le polemiche dei britannici che da anni risiedono in Irlanda e che magari pensavano di farsi la seconda casa sulla ventosa ma affascinante costa oceanica. D’altra parte anche il governo sovvenziona in denaro chi promuove linguaggio e cultura avita secondo il concetto: se vuoi abitare qui devi adeguarti alle nostre regole, lingua inclusa. Pertanto le agenzie immobiliari della contea si sono gia’ attrezzate per fornire corsi di Gaelico oltre alle offerte di case in vendita: “Ta Failte Roimh na Sasanaigh, ma ma ta airgead acu’ ” (gli inglesi sono i benvenuti se hanno soldi) dicono alla Compagnia immobiliare Matt O’Sullivan e con la casa sono offerte lezioni scontate per mantenersela o almeno per capire cosa dice l’imbianchino o il falegname in caso di riparazioni.

Connemara e’ la piu’ grande delle 7 regioni “gaeilge” e la piu’ ambita turisticamente, storicamente rifugio dei ricchi e famosi, molti dei quali inglesi che adesso protestano sentitamente contro questa discriminazione: MA COME, IN TUTTO IL MONDO SI PARLA INGLESE E NOI DOBBIAMO IMPARARE L’IRLANDESE? UNO SFORZO ETIMOLOGICO NON INDIFFERENTE PER NON PARLARE DI QUELLO PSICOLOGICO. Forse anche per questo i consiglieri gaelici non demordono e l’inviso progetto “protezionistico” della costa di Galwaj diventera’ legge il prossimo maggio.

[addsig]




0 Comments

No comments yet
Leaving the first to comment on this article.
You need or account to post comment.